Riflessioni sul tema della libertà

Manuel Arsuffi – Primo anno Istituto Tecnologico “Alan Turing”

La libertà di una persona è valida fino al momento in cui non va a “intaccare” la libertà di un altro, e da qui il detto: “La mia libertà finisce dove inizia la tua” frase che secondo me non potrebbe essere più significativa.

Ecco un esempio di libertà in Italia: tutti hanno la libertà di studiare perché è diritto di tutti e la cultura rappresenta un modo di essere liberi.

La libertà per me è poter essere se stessi e pensare ciò che si vuole, non è non parlare bensì esprimere il proprio parere senza offendere gli altri.

 Libertà è poter decidere di dire “no, non ci sto” senza il rischio di essere etichettato come una persona strana. E’ potermi costruire il mio sogno, anche se è un sogno che questa società non tollera più.

La libertà non è scegliere tra bianco o nero. È potersi sottrarre a questa scelta e poter decidere con la propria testa senza aver timore di sbagliare.

Libertà è poter fare quello che ci piace, è divertirsi senza pensare ai propri doveri e senza preoccupazioni…. non significa non avere legami, anzi…significa avere i legami giusti.

Ma durante questa quarantena la libertà si limita dentro casa e deve essere cosi, per il nostro futuro e per poterci protegger anche se non è la stessa cosa.